logo



18
MAR
2019

Le maternità di Venturi

Oltre quaranta pezzi, tra oli su carta, bronzi, mosaici, terrecotte dedicate alla Maternità. In
una mostra articolata tra Palazzo Vecchio (dove si è appena conclusa la prima parte
dell’esposizione), il Museo degli Innocenti e il Museo dell’Opera del Duomo, sono esposte
le opere di Venturino Venturi dedicate a uno dei temi più cari all’artista. Una ricerca che
parte dall’osservazione del dato quotidiano per poi risalire fino ai suoi significati ancestrali
di rinnovamento e rinascita.
La mostra “Venturino Venturi mater”, inserita nel programma delle celebrazioni per il
Seicentenario dell’Istituto degli Innocenti racconta questo lungo lavoro di indagine: nel
corso dei decenni l’artista torna più volte sul tema della maternità, esplora e alterna
tecniche, materiali e stili seguendo il proprio sentire, senza alcuna preoccupazione di dare
coerenza esteriore al proprio discorso artistico, concentrandosi unicamente sulla ricerca
della profondità e dell’autenticità espressiva.
Per assecondare questo processo creativo, la mostra presenta le opere senza seguire un
andamento cronologico, proponendole al visitatore come episodi di un unico percorso
artistico e umano. Talvolta le opere sono poste in relazione con i lavori degli antichi
maestri toscani che avevano rappresentato per Venturino, rientrato giovanissimo in Italia,
la radice a cui riconnettersi per mettere a fuoco il proprio fare artistico.
Come ha commentato la presidente dell’Istituto degli Innocenti, Maria Grazia Giuffrida, la
mostra, curata da Lucia Fiaschi, Stefano Filipponi e Antonio Natali, offre “la possibilità di
soffermarsi sui valori universali e gli archetipi della maternità, le opere di Venturino Venturi
sono messe in relazione e in dialogo con i lavori degli artisti del passato che hanno
rappresentato gli ideali e la “cultura dell’infanzia” che dovevano guidare le attenzioni di chi
quotidianamente si occupava dei bambini. Visitare questa mostra, allestita negli spazi del
Museo degli Innocenti ci spinge a pensare alla maternità in tante diverse declinazioni, nei
diversi significati legati alla cura dei più piccoli e all’investimento di sensibilità, attenzioni
ed energie in favore del rispetto dei loro diritti e del loro futuro”.

Info:
Venturino Venturi mater
dal 21 febbraio al 5 maggio 2019
Museo degli Innocenti: tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 19.00 (ultimo ingresso ore
18.30)
Museo dell’Opera del Duomo: tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 19.00.
Chiuso il primo martedì del mese.
In occasione della mostra è possibile acquistare un biglietto unico per visitare il Museo
degli Innocenti e il Museo dell’Opera del Duomo
Tel. 055.2037308



su Twitter


su Facebook


su Google+