logo



16
NOV
2018

Un libro per scoprire

Ogni anno, una delle insegnanti della rete Liberi di Educare pensa e scrive una storia che diventa poi un meraviglioso libro illustrato edito da SEF. Lo scopo del libro è offrire ai bambini una serie di spunti che nascono dalle situazioni della storia e che collegano tutte le attività che vengono fatte durante il corso dell’anno. Un modo per trasmettere l’idea che esiste un collegamento, un grande disegno, che unisce tutto ciò che avviene e che regala un senso alla realtà nel suo insieme. Quest’anno la storia è stata scritta da Chiara Sarno, insegnante alla scuola dell’infanzia San Giuseppe di Firenze e coordinatrice del medesimo grado di scuola per tutta la rete. Il testo si intitola “Rudy e Owl” e sarà presto distribuito in tutte le scuole.

È lei che ci spiega come questo libro sia uno strumento utile per avvicinare i bambini alla lettura e alla magia che si crea quando loro stessi, sfogliando il testo, raccontano e fanno propria la storia. Ogni anno ci sono dei nuovi personaggi che li aiutano a scoprire cose nuove attraverso le loro avventure. La storia finisce, a volte, prima della durata di tutto l’anno ovviamente; la cosa bella è che i personaggi continuano ad accompagnarli nelle scoperte di ogni giorno e presentano nuove attività che in realtà sono un sostegno alla curiosità stessa dei bambini. Quest’anno, nella storia, proprio un bambino riesce, con la semplicità e l’ingegno che lo contraddistinguono a risolvere un quesito che anche i grandi saggi del villaggio non riescono a risolvere. Lo fa grazie ad un grande amico, il gufo saggio. Nella vita è importante guardare tutto con gli occhi di un bambino, con semplicità, stupore e in compagnia di un caro amico. Così anche le cose complicate diventano semplici e consuete!

“L’idea di incentrare la storia sugli indiani è nata perché questo tema mi ha sempre affascinato, spiega Chiara.  “È proprio della cultura dei nativi americani il guardare con attenzione la realtà, il rispetto della natura, degli animali e dell’ambiente circostante. Tutto questo è sempre affrontato in modo semplice ma incisivo”.

Questa storia vuole in modo molto semplice riportare i bambini alle storie di una volta che sono immediate ma piene di fantasia e che quindi possono trasmettere e insegnare molto. Grazie a questo libro i bambini potranno scoprire, inventare, creare, immaginare. Scoprire per esempio che il fuoco è stato scoperto dagli uomini che si sono ingegnati per produrlo; realizzare e provare a sperimentare nuove e diverse sfumature di colori: dal giallo al rosso, dal rosso al marrone; osservare l’acqua, il legno e così scoprire che alcuni materiali galleggiano, altri affondano e chiedersi il perché; imparare nuove danze e nuove musiche tipiche dei Pellerossa e, soprattutto, arricchire il libro con la loro fantasia.

 

Leggi qui il resto della newsletter.



su Twitter


su Facebook


su Google+